Menu principale

Serena Boldi Cotti.

L’OCSE ha pubblicato la nuova versione delle Linee Guida sui prezzi di trasferimento. Il documento recepisce le modifiche apportate nell’ambito del progetto OCSE - G20 su “Base erosion and profit shifting”, con cui è stato individuato un pacchetto di misure volte a contrastare il fenomeno dell’erosi. IFAF - Business School: Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione.

Menu di destra

IFAF - Business School: Master in Amministrazione, Finanza e Controllo di Gestione.

Sulla scorta del percorso ermeneutico svolto sui dati normativi rilevanti artt. Né il Tribunale ritiene rilevante la circostanza che al punto 3. Profili che paiono essere stati del tutto omessi e, quindi, non valorizzati come avrebbero ben potuto essere, nel percorso ermeneutico seguito dal Tribunale: Il medesimo provvedimento continua chiarendo al punto 1. Nel citato punto 1. A prima vista parrebbe a tal fine rilevare — per similitudine di oggetto — la fattispecie considerata alla lett.

Anzi, alcuni passaggi argomentativi della sentenza delle SS. Dalla lettura della sentenza delle SS. E, in tal senso, come visto sopra al paragrafo 5. Dobbiamo ripartire da un inquadramento giuridico più preciso della fattispecie indagata: Non meno problematica risulta la possibilità di far ricorso qui ad un risalente istituto giuridico, da tempo emarginato nel nostro Ordinamento informato a concezioni liberistiche della proprietà: Ma nel caso in esame, questo elemento pare mancare del tutto.

Come già abbiamo accennato, alla luce delle argomentazioni leggibili nella sentenza di Milano e del parzialmente diverso quadro normativo in cui le due vicende si collocano, ci si sarebbe potuti attendere conclusioni diverse nei due casi. Il GUP, in effetti, si concentra esplicitamente sulla lettura della lett.

E infatti, la stessa ordinanza si riferisce esplicitamente - nel percorso argomentativo che ruota attorno ai profili di costituzionalità della lett. Tribunale di Napoli, 28 aprile, , n. Tra i primi a segnalarlo, R. Quale lezione da Vienna? In senso dubitativo circa la correttezza di una tale ricostruzione, ritenendo che essa aggirerebbe la norma europea, si veda R.

Mi sia consentito a tal riguardo di rinviare a P. Atti del convegno tenutosi a Roma il 16 settembre , n. Normativa che, peraltro, non ha mancato di suscitare dubbi di legittimità — anche costituzionale — come tempestivamente segnalato dalla più attenta dottrina: E in tal senso si veda anche la recentissima ordinanza del GUP di Roma — ripresa dai maggiori quotidiani - che adombra la responsabilità civile di Intesa Sanpaolo per i reati per cui sono oggi processati i precedenti esponenti di vertice di Veneto Banca.

Ma la valutazione comparativa rispetto ai percorsi tradizionalmente che erano stati adottati nel passato non potrà farsi che alla fine dell'articolato e complesso percorso; solo a quel punto si potrà dire chi ci avrà guadagnato e chi invece ci avrà perso. Certo è che, come detto, la strada successivamente seguita a fronte della crisi delle Banche Venete, sembra significativamente essersi discostata da quella seguita nel caso delle Quattro Banche, anche attraverso una più puntuale definizione per via normativa, con il D.

A; Nuova Cassa di risparmio di Ferrara S. A; Nuova Banca delle Marche S. A, e Nuova Cassa di risparmio di Chieti S. Disposizioni urgenti per il settore creditizio. Data di entrata in vigore del provvedimento: In Giurisprudenza si veda, Cass.

Milano 2 febbraio ; Trib. Napoli, 4 aprile , , p. Principi contabile OIC Tali obbligazioni sono nei confronti di finanziatori, fornitori e altri soggetti. Nel diritto cambiario, infine, si discute ancor più vivacemente se cambiali e assegni incorporino crediti o azioni.

Debbo premettere che problemi di questo tipo non possono essere risolti in maniera assiomatica: Possiamo chiederci, tuttavia, per quale motivo siamo portati a preferire certe espressioni al posto di altre: Sulla intricatissima problematica concettuale che qui si pone v. Per una diversa impostazione analitica si veda invece G. Aspetto questo su cui torneremo oltre nelle conclusioni che trarremo al successivo paragrafo 8.

Alla cessione non si applica quanto previsto ai sensi degli articoli 58, commi 1, 2, 4, 5, 6 e 7, salvo per quanto espressamente richiamato nel presente decreto, e 90, comma 2, del Testo unico bancario.

Restano in ogni caso esclusi dalla cessione anche in deroga all'articolo del codice civile: Ne consegue che, in caso di cessione di azienda bancaria, alla cessionaria si trasferisce anche l'obbligazione sanzionatoria ricompresa tra i debiti della banca cedente, inclusi nella cessione stessa, e già sorta per effetto dell'illecito compiuto dai soggetti ad essa appartenenti.

Sicchè, in conformità a un precedente di questa corte Cass. Nondimeno anche in proposito si manifesta un contrasto nella giurisprudenza di legittimità, perché la giurisprudenza prevalente ritiene che solo nel caso di cessione di aziende bancarie possa aversi un tale fenomeno traslativo, in applicazione del D. Senonchè, se è indiscutibile che l'art. Ha collaborato con testate giornalistiche economiche sia nazionali che locali.

Durante la sua carriera ha gestito una serie di investimenti e disinvestimenti in settori tradizionali e innovativi contribuendo alla crescita di valore delle società partecipate e ricoprendo ruoli di Non-Executive Director delle stesse. Dal inizia a collaborare con un importantissimo gruppo operante nella grande distribuzione organizzata G.

Senior auditor presso la società di revisione Studio Retter S. I principali interessi di ricerca riguardano: Manager con una esperienza professionale di oltre 15 anni maturata sia nel settore finanziario con primari fondi di private equity che nel settore industriale. Dottore commercialista, Revisore legale dei conti, Curatore fallimentare.

Autore di numerosi articoli e pubblicazioni in tema di contabilità, bilancio e fiscalità. Ha maturato una significativa esperienza di consulenza direzionale in una primaria società di consulenza strategica lavorando con alcune delle principali Istituzioni Finanziarie e Industriali italiane in progetti commerciali, di corporate finance, di strategia e organizzazione.

Svolge attività di docenza in Master e Corsi di formazione ed è Autore di libri e di pubblicazioni su Riviste internazionali in materia economica, tecnologica e scientifica. Giuffrè, Guida ai controlli fiscali-ed.

Dal è partner dello studio KWForester responsabile del coordinamento Area EU, con competenze specifiche nella fiscalità internazionale e nelle strategie di sviluppo del commercio estero. Ricopre il ruolo di Controller per uno dei più importanti gruppi italiani operanti nella grande distribuzione organizzata G.

Ha avuto anche esperienze nella consulenza aziendale nelle aree finanziaria e gestionale. Responsabile di una Filiale Corporate di una primaria Banca Internazionale, si occupa del coordinamento e della gestione sotto il profilo di rischio e commerciale di un team di Relationship Manager.

Ha maturato una lunga esperienza nel comparto Corporate avendo ricoperto il ruolo di Senior Relationship Manager presso numerose Filiali in Italia: Svolge la propria attività nell'ambito di progetti di ricerca e sul campo aventi per oggetto i sistemi di pianificazione e controllo, con particolare riferimento ai sistemi di Cost management e di misurazione delle performance multidimensionali Balanced Scorecard. È relatore presso accreditati convegni di studio e autore di diverse pubblicazioni in tema di governance societaria, procedure concorsuali e mercati finanziari.

Attualmente lavora come consulente presso una società di consulenza direzionale di Milano, dove si sta specializzando nella progettazione ed implementazione di sistemi di programmazione e controllo di gestione nelle PMI. Autore di diverse pubblicazioni in materia tributaria e di numerosi articoli pubblicati sulle principali riviste di diritto tributario. Focus su sistema casa Made in Italy. Laureato in Economia e Commercio presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano da oltre 15 anni lavora nell'area della Amministrazione Finanza e Controllo di imprese operanti in diversi settori industriali quali farmaceutico, metalmeccanico, alimentare e chimico.

Dal è membro nel Comitato Scientifico Comex e dal consigliere Afin associazione delle finanziarie italiane. Relatore in numerosi convegni. Dal è responsabile compliance del gruppo Finanziaria Internazionale. Dal è amministratore unico di Audit Financial Team e coordinatore delle funzioni di secondo livello antiriciclaggio, risk managmement e compliance di Banca della Marca.

Già collaboratore da settembre a ottobre presso la sede di Roma dello Studio di consulenza legale e tributaria Pirola, Pennuto, Zei e Ass. Dottore di ricerca in Diritto Tributario presso la L. Entra in Comlegal nel Grazie alle precedenti esperienze ha maturato una significativa esperienza nell'ambito della consulenza ordinaria e straordinaria per società di capitali di medio-grandi dimensioni. Esperto in imposizione indiretta nazionale ed internazionale, è docente in numerosi convegni e seminari.

E' inoltre membro della Commissione di fiscalità internazionale e della Commissione di fiscalità indiretta dell'Ordine dei Dottori Commercialisti di Padova. Attualmente è membro del Comitato Investimenti del Fondo e consigliere di amministrazione indipendente di diverse società.

Svolge inoltre attività di docenza presso corsi master tenuti da enti diversi di formazione. Con una formazione multidisciplinare in ambito economico e finanziario, ha ricoperto ruoli di responsabilità in importanti gruppi aziendali come direttore finanziario e finance manager.

Ha, in precedenza, lavorato come financial analyst per società quotate in borsa. Ha una esperienza ultradecennale come docente e consulente per le PMI nelle Aree Finanza, Tesoreria, Pianificazione e Controllo con un approccio esteso alla comprensione delle dinamiche industriali e allo sviluppo della strategia.

Dal insegna inoltre tematiche riguardanti il credito documentario per la Camera di Commercio Internazionale — Sezione Italia. Dottore Commercialista e Revisore Legale, si occupa di consulenza ordinaria e straordinaria per società, ditte individuali, professionisti, enti non commerciali. Dal svolge attività di consulenza di direzione aziendale e ha svolto incarichi di corporate finance e di ristrutturazioni aziendali. È autore di diversi articoli concernenti la finanza aziendale e il controllo di gestione ed è revisore legale dei conti.

Si è occupato in particolar modo di procedure di Amministrazione Straordinaria. Attualmente si occupa prevalentemente di consulenza aziendale, amministrativa e fiscale con particolare specializzazione nel settore delle imprese immobiliari.

Laura Amoroso

Dario Gentile Manager con una esperienza professionale di oltre 15 anni maturata sia nel settore finanziario con primari fondi di private equity che nel settore industriale. Dottore Commercialista e Revisore Legale.

Closed On:

Skip to Main Content Area.

Copyright © 2015 tendiris.ga

Powered By http://tendiris.ga/